link.png Quad Vadis Club Roma torna alla Calvalcata del Sole


Undici Quaddisti Romani hanno preso parte all'edizione 2010 della cavalcata sarda. Anche quest’anno il MC Quad Vadis Club Roma ha partecipato alla sesta edizione della Cavalcata del Sole, evento organizzato dalla Bike Village a San Teodoro e de...

Undici Quaddisti Romani hanno preso parte all'edizione 2010 della cavalcata sarda.


Anche quest’anno il MC Quad Vadis Club Roma ha partecipato alla sesta edizione della Cavalcata del Sole, evento organizzato dalla Bike Village a San Teodoro e dedicato a tutti gli amatori e appassionati di rally. Ormai apparteniamo al folto gruppo di piloti affezionati alla Cavalcata e, come al solito, siamo gli unici quaddisti a farle onore.

Il 29 alle ore 19.00 briefing per tutti presso il locale Buddha’s Bar di San Teodoro, dove splendide ragazze accolgono i piloti e si aggirano tra la folla. Antonello Chiara, patron di Bike Village, apre l’incontro illustrando l’evento, lasciando poi il microfono al mitico Valter Pinna, che, avendo tracciato anche questo anno il percorso della Cavalcata ci descrive i segreti ed i passaggi dove porre attenzione lungo il tracciato.

Alle 9 del 30 Maggio, una calda giornata di sole accompagna la partenza. In perfetto stile Dakariano, dalla splendida spiaggia di Cala d’Ambra, a San Teodoro, sfilano tutti i piloti sotto il portale della manifestazione.

Anche il nostro MC, puntualissimo all’appuntamento, sfila una ad uno al via del commissario per poi riunirci, com’è buona tradizione del nostro MC, e  incamminarci tutti insieme lungo il percorso seguendo l’ottima e puntuale segnaletica posta dagli organizzatori.

MC-Quad-Vadis-Cavalcatadelsole2010


Trasferimento  fino a Padru, dove si abbandona l’asfalto per ritrovarlo quasi 200 km dopo … I sentieri percorsi ci hanno condotto verso le meraviglie di questa terra toccando i paesi di Monti, Berchidda e Buddusò.

Oltre alla polvere che, anche per questa edizione è stata protagonista, abbiamo avuto il piacere di dover “conoscere” e affrontare il famosissimo Maestrale, che durante la mattina del primo giorno è aumentato gradualmente per non lasciarci mai durante il 2° giorno. Esperti meteorologici hanno parlato di raffiche tra i 40 e 45 nodi. Ciò ha reso la guida dei nostri quad molto più impegnativa e ci ha obbligato a viaggiare a qualche minuto di distanza l’uno dall’altro sulle salite tortuose alternate a pietraie e boschi di macchia mediterranea percorse da fasce tagliafuoco. Nel rispetto della tradizione delle precedenti cavalcate non sono mancati neanche guadi profondi e molto impegnativi da cui solo tecnica, concentrazione e spirito di squadra ci hanno permesso di uscire.

La seconda tappa, ha visto, come al solito, una decimazione naturale dei piloti, e solo i più preparati e i più incalliti si sono presentati alla partenza sotto il portale. Trasferimento fino a Padru e poi via verso le montagne. Polvere, maestrale molto forte e la stanchezza accumulata durante la 1° tappa hanno reso l’arrivo al Nuraghe di Loelle, presso il comune di Bussusò, dove era stato allestito un magnifico ristoro, quasi un miraggio.

Il rientro al campo base, ci rende felici perché un'altra avventura è stata compiuta, e, stanchi morti, ci sentiamo appagati dai paesaggi visti e dai km percorsi, ma sempre più convinti che questo è un appuntamento a cui il MC Quad Vadis Club Roma non può più rinunciare!!!!

Quad Vadis Club Roma


http://www.quadvadis.com/