link.png Dakar: quarta giornata a Maffei


Il 4 gennaio ha segnato una tappa lunga e dura dove non sono mancati colpi di scena. Il giovane argentino Tomas Maffei in sella a Yamaha giunge per primo a San Salvador de Jujuy davanti a Halpern e Patronelli "Junior". Rottura al motore per l'unico i...

Il 4 gennaio ha segnato una tappa lunga e dura dove non sono mancati colpi di scena.


Il giovane argentino Tomas Maffei in sella a Yamaha giunge per primo a San Salvador de Jujuy davanti a Halpern e Patronelli "Junior". Rottura al motore per l'unico italiano in gara.
thomas-maffei-2011

Tomas Maffei, classe '84, ha grinta e talento da vendere: ha inaugurato la Dakar 2011 nella top 5, salendo il giorno successivo sul 3° gradino del podio di giornata e si è aggiudicato la vittoria del quarto stage proprio ieri. Così l'argentino scala in terza posizione anche nella classifica generale.

Il 4 gennaio il percorso disegnato per il rally sudamericano ha portato i piloti da San Miguel de Tucuman a San Salvador de Jujuy con un aumento di chilometraggio ed un cambiamento di terreno che catapulta i piloti in una sfida ancora più ardua...solo 231 chilometri di trasferimento ad inframezzare ben 521 chilometri di prova speciale suddivisa in due parti. Nella prima parte i piloti si sono immersi nel canyon dove la polvere e le rocce rosse dominavano il paesaggio; un brusco passaggio al terreno boschivo della seconda parte cronometrata ha portato i riders nel fitto bosco dal quale i camion sono stati esonerati per difficoltà oggettive.


Dietro Maffei si sono qualificati altri due argentini: Sebastian Halpern e Alejandro Patronelli. I padroni di casa si sono aggiudicati non solo il podio di giornata, ma compongono anche quello provvisorio della classifica generale racchiusi in un minuto. Patronelli "Junior" sta dimostrando un grande talento anche senza la preziosa collaborazione dl fratello maggiore, che continua a navigare indietro: Marcos è giunto ieri in nona posizione, difendendo la presenza nella top 10. "Non sarà lo stesso senza mio fratello" aveva commentato Alejandro alla vigilia della Dakar 2011, quando la presenza di Marcos era un enigma: il dominio dei due fratelli che lo scorso anno avevano comandato l'intero rally fino alla vittoria non può ripetersi in questa edizione, ma sicuramente Alejandro sta tenendo alto il nome di famiglia.







Norberto-Cangani-1

Josef Machacek, che si attestava leader provvisorio, ha accusato ieri un pesante ritardo di 20 minuti, spingendosi alla quinta posizione di giornata e assoluta. Scesa di qualche punto anche l'unica donna in gara Camelia Liparoti (24^ posizione), mentre è stata una giornata nera per il nostro italiano Norberto Cangani. Le notizie (ancora frammentarie) che giungono dal suo MC QuadVadis e dall'Argentina parlano di una rottura di ben due motori, compreso quello di scorta: i ritardi accumulati si tradurrebbero in molte ore di penalità per il nostro italiano, di cui attualmente non abbiamo notizie. Dal sito della Dakar è certo che al momento non compare nella lista dei ritirati, ma sembra non sia neanche partito per la speciale...entro domani dovremmo ricevere aggiornamenti e foto dall'Argentina: continuate a seguirci! Intanto sfogliatevi la mini-gallery di Norberto alla Partenza della Personal Dakar 2011.

Norberto-Cangani-2Norberto-Cargani-4Norberto-Cargani-3




Consulta la classifica di giornata del 4 gennaio.
Consulta la classifica assoluta.

Articolo di Alessandra Manieri