link.png Intervista a Stefano Biscontin


Il Pilota del Team MGM in sella a Yamaha, specialista della sabbia. Abilissimo e temibile sulla sabbia, amante dei percorsi enduristici. Ad attenderlo di nuovo la lotta per il podio con il suo compagno di squadra Tiziano Sette (rivale in ga...

Il Pilota del Team MGM in sella a Yamaha, specialista della sabbia.


Abilissimo e temibile sulla sabbia, amante dei percorsi enduristici. Ad attenderlo di nuovo la lotta per il podio con il suo compagno di squadra Tiziano Sette (rivale in gara), dopo un brillante 2011 con 2 vittorie all'attivo nel Campionato Italiano QuadCountry, dove si è classificato al secondo posto. E naturalmente non mancherà a Fano, l'unico appuntamento sulla sabbia del QuadCross dove rivoluziona le classifiche di tappa.


Nome e Cognome: Stefano Biscontin
Soprannone: Stefano 100 (dal 1° numero di gara, il cento, che lo accompagna dal 2007)
Nato il: 15 Aprile 1978
Risiedi a: Pordenone
Professione: Operaio...ma quaddista dentro!
Corri dal: 2007
Gareggi in sella a: Yamaha  450
Team: Team MGM
Moto Club di appartenenza: MGM
Stefano-Biscontin-4

Aneddoti sulla prima volta in quad? Ero in vacanza in Sardegna, quando ho noleggiato per la prima volta un quad: da quell'esperienza lì non sono più sceso. Le prime uscite sono state i raduni, l’entusiasmo era tanto, così è emersa la mia anima competitiva e nel 2007 ho partecipato alla prima gara.

Vittoria più prestigiosa o gara più entusiasmante alla quale hai partecipato? Ci sono tante gare che mi hanno entusiasmato. Dalle prime esperienze in pista, ho capito che il mio terreno favorevole era la sabbia…ma non d’estate in spiaggia…bensì sotto le ruote del mio mezzo! Quindi non posso non citare le gare sulle spiagge venete di Bibione, Jesolo e Chioggia, diventate con gli anni anche sedi dei miei allenamenti, e la prestigiosa spiaggia di Fano, che ricordo forse come una delle migliori piste di sabbia sulle quali abbia mai gareggiato. Nel 2007 ho cominciato a gareggiare partecipando al Trofeo Quad Motard: vinsi 3 gare consecutive e quei podi inaspettati sono stati un forte stimolo emozionale per continuare nell’avventura a quattro ruote. Ricordo con piacere le gare del Campionato Triveneto Baja, per la loro formula con lunghi percorsi in mezzo alla natura: nel 2007 e nel 2009 mi sono aggiudicato il Campionato. Altra soddisfazione è stata la partecipazione nel 2010 al Campionato Italiano QuadCross, classificandomi 5° nella categoria QX1.


A chi dedicheresti un ringraziamento? Dedico un ringraziamento al Team MGM ed al Team Manager Silvestro Paris, per il supporto tecnico e morale (Gisella a Fano nel 2011, grazie alla quale sono salito sul podio), i preparatori meccanici e gli sponsor, i supporter ed i miei fan (Roberto, Marika, i piccoli campioni Maicol e Enry Porracin, i miei nipoti), RF Moto, Douglas Wheels, Bardahl, Innotec, Viol, PGS Racing e non da ultima, la mia preparatrice atletica Serena, che mi segue negli allenamenti e nelle gare.


Dove preferisci gareggiare: crossodromi, campi fettucciati o percorsi immersi nella natura? Il mio terreno ideale è la sabbia, tanto temuta dalla maggior parte dei piloti italiani, ma anche i lunghi percorsi nella natura, ecco perché nel 2011 ho preso parte all’intero Campionato Italiano QuadCountry. Ho trovato inoltre interessante la formula mista di “crossodromo” più “percorso naturale”, sperimentata a fine campionato, perché mescola salti e tecnica con tratti enduristici.


Progetti motoristici per il futuro? Alcuni “acciacchi” alle volte mi fanno pensare che sia ora di smettere con questa disciplina, ma vedere le mie “creature” al box mi fa venire voglia di continuare a correre. Dopo il secondo posto che nel 2011 mi sono aggiudicato nel Campionato Italiano QuadCountry, mi piacerebbe lottare di nuovo per la vittoria; tornerei volentieri all’unica tappa su sabbia del QuadCross, il mitico appuntamento di Fano, e poi sarebbe bello aprire la stagione all’Italian Baja di Pordenone.


Sogno nel cassetto? I sogni mi portano sicuramente oltre confine: mi piacerebbe partecipare ad una gara di Campionato Europeo Baja o ad una delle prestigiose manifestazioni sulle sabbie francesi.


Articolo a cura di Alessandra Manieri



Stefano-Biscontin-1Stefano-Biscontin-2Stefano-Biscontin-3

NB: Sei un pilota e partecipi alle gare promosse dalla Federazione Motociclistica Italiana? Ti dedichiamo una pagina del sito con intervista e foto! Non ci interessano i titoli vinti...l'importante è partecipare. Leggi come e scarica il modulo: http://www.fmiquad.it/archivio/piloti. Per info contatta: info@fmiquad.it.