link.png Italian Baja a Pordenone: è coppa del mondo!


Count down per la 19^ edizione del mitico appuntamento friulano, dal 2012 anche FIM World Cup. Dal 15 al 18 marzo 2012 l’Italian Baja inaugurerà come di consueto il calendario internazionale FIA, con una strepitosa novità per moto...

Count down per la 19^ edizione del mitico appuntamento friulano, dal 2012 anche FIM World Cup.


Dal 15 al 18 marzo 2012 l’Italian Baja inaugurerà come di consueto il calendario internazionale FIA, con una strepitosa novità per moto e quad: la validità di titolo mondiale FIM. Al via insieme alle auto e le ruote artigliate anche i camion, tutti in bagarre dal venerdì alla domenica nel medesimo percorso che sfreccerà ancora nel suggestivo greto del Tagliamento, con inediti tratti rispetto all’edizione passata.



logo-italian-baja-2012

L’Italian Baja, con quasi un ventennio di storia alle spalle (la prima edizione risale al 1993), prosegue la corsa verso il successo, proponendo ogni edizione importanti novità. Il 2001 è stata una tappa memorabile per il settore quad, per la prima volta al via (le moto fecero la loro prima comparsa già nel 1998), mentre il 2012 consacra la partecipazione delle ruote artigliate (sia moto che quad) che lotteranno per un titolo con validità mondiale: FIM Bajas World Cup, questa l’esatta denominazione della Coppa del Mondo Baja promossa dalla Federazione Motociclistica Internazionale nella quale rientra l’appuntamento italiano.

Saranno quattro le tappe mondiali, tutte da disputare nel Vecchio Continente, con l’apertura di stagione proprio in Italia a Pordenone il 15 marzo; a seguire Baja Espana Aragon (20/22-07-2012), Hungarian Baja (24/26-08-2012), Baja Portalegre (01/03-11-2012).


Ricapitolando, la 19^ edizione dell’Italian Baja sarà quindi più che mai una manifestazione di spessore internazionale: il Cross Country Rallies FIA Word Cup (titolo valido già dal 2011) attirerà gli equipaggi automobilistici stranieri più celebri; la FIM Bajas World Cup (dal 2012) costituirà un’occasione imperdibile per tutti i piloti amanti dell’adrenalinica disciplina. A rendere ancora più variegato il quartiere generale alla Fiera di Pordenone (centro nevralgico dell’evento, a due passi dal raccordo autostradale), nonché i percorsi di gara, sarà la speciale presenza dei camion: la categoria T4, infatti, farà il suo debutto il 15 marzo. Il percorso che batteranno i piloti dell’Italian Baja sarà il medesimo per tutti i concorrenti (questa è un’altra novità dell’edizione 2012), con nuovi tratti disegnati sulla mappa per un itinerario più lungo rispetto all’anno scorso.


Il percorso cronometrato comprenderà i Comuni di Zoppola, San Giorgio della Richinvelda, San Martino al Tagliamento, Valvasone, Spilimbergo, San Vito al Tagliamento ed già è possibile annunciare alcuni dettagli del programma:


- venerdì 16 marzo: una super speciale di 10 km presso il Comune di Zoppola;
- sabato 17 marzo: un settore selettivo di 100 km da ripetere due volte;
- domenica 18 marzo: il medesimo settore selettivo del sabato da ripetere due volte, ma in senso inverso.


Spettacoli, attrazioni, stand, mostre tematiche all’interno dei padiglioni della Fiera di Pordenone coloreranno l’atmosfera della manifestazione per intrattenere il pubblico, gli accompagnatori e le telecamere che giungeranno da tutto il mondo.


I numeri dell’ultima edizione parlano chiaro in termini di prestigio e interesse internazionale: nel 2011 sono stati rilasciati 106 accrediti stampa (tra giornalisti, fotografi, operatori video/radio) e lo sforzo organizzativo della TOP Srl, in collaborazione con il Fuoristrada Club 4x4 Pordenone, ha coinvolto: 28 ufficiali di gara, 92 commissari di percorso, 26 radioamatori e cronometristi, 55 volontari, 68 addetti al servizio sanitario e di pubblica sicurezza.


Quest’anno sarà schierato in campo anche il prezioso contributo del Moto Club friulano BRP Porcia e naturalmente non mancherà la presenza del Comitato Quad FMI. Dichiara Antonio Assirelli, Coordinatore del Comitato Quad FMI: “Inaugurare l’anno con la prima tappa mondiale della storia Baja in Italia è una grande soddisfazione: gli italiani avranno la possibilità di giocare in casa una gara con validità mondiale e saremo onorati d accogliere i piloti stranieri. Si respirerà come sempre un’aria di professionalità, grazie all’efficienza dell’Organizzazione, un’atmosfera internazionale stimolante e come sempre ricca d’adrenalina. Da oggi in poi sul sito www.fmiquad.it pubblicheremo approfondimenti ed interviste”.


Dal 21 gennaio sono aperte le iscrizioni all’Italian Baja: per info e iscrizioni www.italianbaja.com.


Comunicato Stampa N° 3/2012
Alessandra Manieri
Responsabile Stampa Comitato Quad FMI




Scandola_G-Italian-Baja-2011A.Basso-Italian-Baja-2011g_vismara_lisbona-dakaritalian-baja-auto-2011