link.png QuadCross Italiano ed Europeo: cronaca di gara


La quarta prova del Campionato Italiano QuadCross ed il 3° round dell’European Quad Championship hanno infiammato il crossodromo marchigiano di San Severino Marche il 9 e 10 giugno con un doppio spettacolo ricco di colpi di scena. Perfetta ...

La quarta prova del Campionato Italiano QuadCross ed il 3° round dell’European Quad Championship hanno infiammato il crossodromo marchigiano di San Severino Marche il 9 e 10 giugno con un doppio spettacolo ricco di colpi di scena. Perfetta la regia del Promoter Three Eyes, alla sua prima prova europea organizzata in Italia, e del MC Settempedano rinomato per gli appuntamenti internazionali.


16 I piloti al via per la gara UEM, un numero nettamente inferiore a quello previsto dall'entry list (che contava 25 riders), a causa di una serie di ritiri last minute: un vero peccato per la manifestazione egregiamente organizzata in un crossodromo storico e impegnativo. Nonostante questo, la battaglia per l'EMX è stata entusiasmante: lunghe e combattute le due manche europee da 30 minuti più due giri, chiuse con la doppietta di vittorie dell'attuale leader di campionato europeo Jeremie Warnia. Il francese, pilota ufficiale Can-Am con un passato agonistico in America, ha condotto due gara brillanti: Gara1 in duello con il campione italiano Montalbini, Gara2 in lizza per il primo posto con il tedesco Schreiber, avendo infine la meglio su entrambi. Stefan Schreiber si è aggiudicato la seconda posizione di giornata, combattendo una strepitosa Gara2 con l'implacabile Warnia che gli è arrivato davanti in Gara2 (mentre in Gara1 ha fatto 4°). Il terzo posto assoluto di giornata è andato ancora ad un francese, Anthony Borges, protagonista di una scalata in Gara2 fino alla 3^ posizione. Fortissimi ma sfortunati gli italiani, con un velocissimo Nicola Montalbini (Team Cozzi Giulio Motor Sport- Moto Honda HM) che si è visto sfilare la vittoria da Warnia all'ultimo giro di Gara1, dopo aver corso in testa per 30 minuti (mentre in Gara 2 ha avuto un guasto tecnico al quad), ed un sorprendente Andrea Jr Cesari (Team Farioli Tity & Amarenas - KTM) che firmate due hole shot è stato piegato da problemi fisici in Gara2 che lo hanno costretto a mollare il ritmo (in gara 1 ha chiuso 5°). Amerigo Ventura (Team Quaddy OffRoadMotors - Moto Quaddy) e Mattia Torraco (Team Cozzi Giulio Motor Sport- Moto Honda HM) hanno chiuso la giornata in undicesima e dodicesima posizione. L'inglese Paul Holmes è stato l'altro protagonista del round marchigiano con un quarto assoluto, avendo inseguito in Gara1 il duo in testa Montalbini-Warnia. Sfortunato un altro valente pilota, il lettone Mengelis, out in entrambe le manche.


L'impegnativo crossodromo ha ospitato anche 10 batterie di Campionato Italiano QuadCross FMI, ad esclusione della classe regina, la QX1, che era stata precedentemente disputata a Fano. Nella QX2, il giovane Nicolas Agosti (Team Cozzi Giulio Motor Sport- Moto Honda HM) è stato a sorpresa il protagonista di classe, vincitore di giornata e due volte sul podio. Filippo Rondinini (Team Gradella Action- Moto KTM) ha firmato una impeccabile Gara1 condotta tutta in fuga, aggiudicandosi così il 2° posto assoluto, alle sue spalle Nicolò Ruggeri (Team Galizzi - Moto Can-Am) 3° di gara 2 e di giornata. A mettersi in luce alle spalle del gruppo in testa, i giovani Simone Mastronardi e Nicola Ciceri che hanno chiuso in 5^ e 6^ posizione assoluta.


Nella categoria dei giovanissimi, la QX3, la leadership è stata saldamente detenuta da Daniele Valeri (Team In Quad - Moto QDY), chiamato tuttavia a rispondere al duello incalzante con Davide Galli (Team Aeon Italia - Moto Aeon), che cresce in tecnica ed esperienza a vista d'occhio. In terza posizione Cristiano Volpi (Team Grola - Moto Appex), che ha chiuso i podi di entrambe le manche.


Tra gli Over 40, nella QX4, Cristian Pinoli (Team Pinoli - Moto KTM) si è aggiudicato ancora la prima posizione assoluta, mettendo in tasca la quarta vittoria su quattro prove e tenendo alle spalle l'esperto Marco Magnetti (Team OffRoadMotors - Moto Yamaha), secondo di giornata davanti ad Adriano Mercogliano (Team Cozzi Giulio Motor Sport- Moto Honda HM), l'argentino militante nell'intero Campionato Italiano 2012.


In QX5 Fabio Marchionni (Team Eagle Racing - Moto KTM) ha comandato la classe degli esordienti con due hole shot e due gare in fuga. Al secondo e terzo posto assoluto di giornata Thomas Vidali e Stefano Raggini (Team Dominici - Moto KTM) che hanno movimentato la classifica di stagione.


Grande spettacolo nella QX6, la categoria dei side by side con Giuliano Gullo (Team Caronna - Moto Polaris) vincitore di entrambe le manche: lasciato a casa il copilota Esposito, Gullo ha scardinato l'ordine in categoria. Alla domanda rivolta a Gullo se il segreto della vittoria è girare senza equipaggio, ci risponde: "Guidare con il copilota ha vantaggi e svantaggi: in due siamo più pesanti, ma anche maggiormente equilibrati. Direi che questa gara è stata meno sfortunata delle precedenti dal punto di vista meccanico (stallonamenti, ecc...). Il mio copilota è assente per motivi personali e tornerà presto al mio fianco!". Il seconda posizione dietro Gullo si è classificato Gianluca Rondinini (Team Gradella Action- Moto Polaris) sempre in lizza contemporaneamente in due categorie la QX4 e la QX6. A chiudere il podio di classe Aldo Lami, protagonista di salti mozzafiato e di un ribaltamento fortunatamente senza conseguenze, ma spettacolare, in Gara2 (Team Caronna - Moto Can-Am).


Comunicato Stampa N° 32/2012
Alessandra Manieri
Responsabile Stampa Comitato Quad FMI