link.png Calendari Quad FMI 2013 -Approfondimento #1


Una carrellata sulle novità contenute nei calendari quad 2013 con le prime interviste al gruppo di lavoro. Dopo una palpitante attesa dei calendari ufficiali ed alcune anticipazioni sulle importanti novità che caratterizzeranno la stagi...

Una carrellata sulle novità contenute nei calendari quad 2013 con le prime interviste al gruppo di lavoro.


Dopo una palpitante attesa dei calendari ufficiali ed alcune anticipazioni sulle importanti novità che caratterizzeranno la stagione 2013, ecco finalmente arrivata la pubblicazione di date e location che andremo a sviscerare nei prossimi giorni per approfondire scelte, dettagli e protagonisti del prossimo anno.


I piloti avranno a disposizione due Campionati Italiani a scelta in base ai propri gusti, capacità ed obiettivi agonistici. Il Campionato Italiano Quad, previsto di sette prove, si svolgerà presso i campi fettucciati ed i partecipanti saranno suddivisi in base al livello di guida e all’età: costituirà quindi un primo step agonistico per neofiti, giovani in fase di crescita agonistica e naturalmente piloti esperti amanti della disciplina del fettucciato. Il Campionato Italiano Quad Cross come sempre offrirà un secondo step agonistico per tutti coloro che amano saltare e correre nei crossodromi: quest’anno il Campionato sarà disputato in sei prove totali, tornando in storici impianti ed andando ad inaugurarne di nuovi. A completare il panorama Cross seguiranno poi due novità straordinarie: le tappe su sabbia del Trofeo Supermare Quad Cross, dove i piloti di quad correranno insieme alle moto e potranno finalmente allenarsi su un terreno ostico alla tradizione italiana, ed il Trofeo delle Regioni Quad Cross che concluderà la stagione ad ottobre con una manifestazione nuovissima per mondo del quad, dove ogni Regione parteciperà con la propria squadra, secondo una formula analoga alla Sfida delle Nazioni Europee. Quest’ultima chiude la nostra pagina “Calendari” e come abbiamo già anticipato approderà finalmente in Italia, ospitata nell’importante impianto marchigiano di Cingoli: siamo convinti che la Sfida UEM giocata in casa aumenterà l’attenzione e la tifoseria per la Maglia Azzurra.


Antonio Assirelli, Coordinatore del Comitato Quad FMI, ha seguito la definizione dei calendari coordinando il nuovo gruppo di lavoro che ha operato a partire dal 3 novembre. Assirelli si definisce soddisfatto della prima impronta data al 2013, anche se si augura di poter continuare ad incrementare nuove discipline: “E’ stato molto impegnativo apportare radicali novità e definire un nuovo corso agonistico, perciò vorrei innanzitutto ringraziare il gruppo che sta lavorando ai calendari ed i regolamenti. La Federazione Motociclistica Italiana crede fortemente nelle potenzialità dei Moto Club e ci auguriamo che i rapporti tra piloti, club ed uffici centrali diventino sempre più assidui e collaborativi anche nella nostra disciplina. Abbiamo voluto offrire una concreta possibilità ai piloti di allenarsi sulla sabbia e quale opzione poteva essere migliore di un campionato Supermare già ben strutturato, dove i mondi quad e moto entreranno a stretto contatto? Infine desideravamo proporre ai crossisti una tappa conclusiva speciale, così è nata l’idea di un confronto a squadre tra Regioni che coinvolgerà l’intera nazione in una manifestazione senza precedenti. Stiamo continuando a cercare soluzioni sui fronti Baja e Quadcountry, che sono due discipline splendide ma con problematiche da risolvere.


Racconta Nicola Montalbini in merito alla definizione dei calendari Quad Cross: “La scelta degli impianti è stata dettata da criteri di qualità e dislocazione degli stessi. Torneremo presso alcuni crossodromi classici del Campionato Quad Cross e andremo a scoprirne di nuovi come il Cross Park di Salmour di recente ristrutturazione e lo storico impianto di Fermo, già meta di prove mondiali di cross. In generale possiamo dire che si tratta di circuiti caratterizzati da un fondo di terra. Ai crossisti non rimane che iniziare già a prepararsi per la prossima stagione che sarà molto impegnativa con sei prove che andranno a definire i titoli italiani, lo speciale appuntamento del Trofeo delle Regioni attualmente in fase di definizione e poi l’avventura del Supermare Quad Cross, un’occasione imperdibile sulla sabbia senza dover oltrepassare la frontiera o attraversare i mari. Il Trofeo Supermare Cross ha una tradizione di decenni e mette in scena tanto spettacolo, siamo certi sarà un’ottima vetrina per il quad.


Alessandro Galizzi commenta il nascente Campionato Italiano Quad: “La nuova gestione che ha chiuso con successo la stagione delle Racing è stato il punto di partenza per la definizione del nuovo: non mancheranno quindi gli appuntamenti storici che in questi anni hanno radunato numerosi piloti, dando impulso alla disciplina, e poi debutteranno nuovi eventi come quelli friulano e marchigiano. Nel limite del possibile, abbiamo cercato di coprire omogeneamente il centro-nord. Abbiamo ricevuto inaspettatamente candidature da parte di organizzatori neofiti che leggendo il bando ufficiale ci hanno contattato per ospitare delle prove: si tratta di un segnale positivo che delinea interesse e potenziale di crescita. Il numero di sette prove per il prossimo anno ed i tempi stretti di consegna del calendario non ci hanno permesso di accontentare tutti, ma certamente le proposte in stand-by saranno prese in considerazione nel futuro. Le competizioni nei campi fettucciati salgono di livello il prossimo anno con un titolo nazionale a tutti gli effetti ed alcune importanti novità regolamentari che saranno rese note a breve.


Comunicato Stampa N° 84/2012
Alessandra Manieri
Responsabile Stampa Comitato Quad FMI