link.png Quad Cross - Podi e classifiche a Gioiella


La quinta prova del Campionato Italiano Quad Cross è stata magistralmente organizzata dal Moto Club Trasimeno che ha ospitato piloti e staff con passione e grande professionalità, in uno dei crossodromi più belli d'Italia. Presen...

La quinta prova del Campionato Italiano Quad Cross è stata magistralmente organizzata dal Moto Club Trasimeno che ha ospitato piloti e staff con passione e grande professionalità, in uno dei crossodromi più belli d'Italia. Presenti uno speaker di calibro internazionale ed il giornalista Celso Pallassini che ha seguito la gara per conto del MC e di cui proponiamo la cronaca. Una splendida giornata estiva ha finalmente sottratto i piloti al fango. Presto pubblicheremo altri dettagli di cronaca insieme alle classifiche e le fotografie.  


Scarica le classifiche della 5^ prova del Campionato Italiano Quad Cross.


 



Elite-Castiglione
30 Giugno 2013, Castiglione del Lago– Il marchigiano Nicola Montalbini (Suzuki), conquista con una gara d’anticipo il titolo della categoria Elite del Campionato Italiano Quadcross, è questo il quarto casco tricolore consecutivo per il pilota di Macerata. Nelle altre categorie si sono imposti l’urbinate Fabio Marchionni (KTM) nella classe Sport, il veronese Denis Rossetto (KTM) nella classe Veteran e il parmense Mattia Papa (Yamaha) nella classe Junior. I titoli di queste ultime tre classi verranno assegnati in occasione dell’ultima prova che si terrà il prossimo 25 agosto a Fermo.

Più facile del previsto per il plurititolato Montalbini, confermare il numero uno sulla tabella del proprio quad, infatti il marchigiano nella classe Elite, è stato favorito, oltre che dal suo innato talento, anche dell’assenza all’ultimo minuto del diretto rivale al titolo, il portoghese Joao Silva Vale, costretto a dare forfait a causa di un incidente in allenamento, occorsogli la scorsa settimana, proprio alla vigilia della gara umbra, dove ha riportato la frattura di una gamba. Montalbini ha chiuso la prima manche al secondo posto dietro Emanuele Giovanelli (Yamaha) e precedendo Andrea Cesari (KTM), mentre nella seconda frazione è partito fortissimo, scattando in testa alla corsa all’abbassarsi del cancello e non lo ha più mollato fino la bandiera a scacchi, dove ha preceduto il vincitore di gara uno Giovanelli e Cesari che si conferma così uno dei migliori piloti emergenti del quad tricolore.


Nella classe Sport Marchionni ha dominato entrambe le manche facendo bottino pieno, avvicinandosi sempre più alla conquista del casco tricolore 2013.
In gara uno il pilota di Urbino ha letteralmente dominato la scena infliggendo oltre 30 secondi di distacco al secondo classificato, il comasco Davide Galli (Can Am) e quasi 40 al compagno di marca, il bresciano Matteo Del Bono. Da segnalare l’infortunio occorso al materano Arturo Adorisio, caduto malamente quando era terzo che ha riportato la frattura del polso destro. Stesso copione anche nella seconda frazione dove Marchionni, ha regolato ancora Galli e il corregionale Graziano Bruni (Suzuki).


E’ stata la prova fonometrica a decidere la classifica di giornata della classe Veteran, infatti Tiziano Sette (Yamaha) che si era aggiudicato la seconda manche è stato poi retrocesso al sesto posto per eccesso di rumorosità dello scarico del proprio quad, impedendogli così di chiudere in anticipo il discorso sul campionato. La prima frazione è andata al veneto Denis Rossetto (KTM) che ha dominato su Sette e sul modenese Maurizio Arrighi (KTM), mentre la seconda è stata molto più combattuta con Sette che partito in testa, ha prima allungato e poi nel finale, è riuscito a contenere il grande ritorno di Rossetto, tagliando il traguardo con lieve vantaggio. Terzo gradino del podio per il lucchese Davide Gigli (Can Am), poi come detto, Sette è stato retrocesso e quindi Rossetto bissa gara uno, aggiudicandosi la quinta prova del campionato italiano e rinviando l’assegnazione del titolo all’ultima prova. Rossetto riscatta così la sfortunata gara dello scorso anno, quando proprio a Gioiella ebbe un grave incidente, che gli compromise l’intera stagione agonistica.


Con la splendida doppietta il giovanissimo parmense Mattia Papa mette una seria ipoteca sul campionato della classe Junior. Il quattordicenne portacolori della Yamaha, ha inflitto distacchi abissali ai suoi rivali in entrambe le manche, dove nella prima ha preceduto Mattia Ioli (Yamaha) e Gregorio Ciceri (Honda), mentre nella seconda ha regolato il diretto rivale al titolo Paolo Galizzi (Yamaha), sfortunato nella prima frazione quando è stato vittima di un guasto meccanico, poco prima della conclusione della gara, quando era secondo. Ciceri ha chiuso di nuovo terzo, aggiudicandosi così il gradino più basso del podio.


Si ringrazia Celso Pallassini, MC Trasimeno, per il Comunicato Stampa 


Junior-CastiglioneVeteran-CastiglioneSport-Castiglione