link.png Podio per Cesari a Odolo


partenza odoloE' stato un week end di passione e di ansia quello appena trascorso ad Odolo in occasione della seconda prova del Campionato Europeo Quadcross 2015. Ansia e passione per i 4 piloti italiani che hanno partecipato alla competizione e soprattutto per due di loro che hanno dovuto combattere con problemi elettrici ed anche con selle...ballerine.

Photo: Alberto Raggi


3 maggio 2015 –Andrea Cesari è riuscito a salire sul podio, sul terzo gradino, al termine di due gare che hanno subito diversi cambiamenti orari per cercare di ovviare ai problemi dettati dal maltempo. Gara 1 sabato pomeriggio, corsa alle 16,10, era cominciata subito bene per i nostri portacolori: holeshot di Nicola Ciceri e subito due italiani davanti a tutti, Ciceri e Cesari. Poi la rimonta di Mastronardi, fino al secondo posto, in lotta con Cesari, e poi il problema elettrico per Mastronardi e il sorpasso su Ciceri prima e su Cesari dopo del campione Edgars Mengelis. Al traguardo Cesari era secondo mentre Ciceri chiudeva quinto davanti a Mastronardi sesto. “Ero partito benissimo – spiegava Nicola Ciceri a fine giornata – insieme a Cesari ma poi ho  sbagliato una curva e mi hanno passato sia Mastronardi che Mengelis. Fino a metà manche sono riuscito a restare quarto ma poi mi ha raggiunto e passato Van Grinsuen. Da quel momento è sopravvenuta un po' di stanchezza perchè in Italia non siamo abituati alle manche da mezz'ora ed al traguardo sono arrivato quinto”. Sedicesima posizione per il quarto italiano in gara, Alessandro Fontanazzi.
Domenica mattina nel warm up tutto sembra filare liscio ma al momento del via Cesari resta un po' indietro mentre gli altri si involano: “Non sono riuscito a prendere il ritmo  - raccontava poi al traguardo il bresciano – ho cercato di recuperare ma pur risalendo qualche posizione non sono mai riuscito a raggiungere i primi due Mengelis e Van Grinsuen (a cui Cesari era stato davanti sabato) che erano più veloci. Forse mi sono accontentato, forse avrei potuto fare di più – ammette Cesari – ma alla fine il terzo posto di giornata, dopo il secondo ottenuto in Francia, mi è sembrato un ottimo risultato”. Più problemi di lui hanno avuto sia Ciceri che Mastronardi, tutti e due in ritardo per la perdita della sella in pista, e per qualche problema, sempre elettrico, che ha fatto scivolare indietro in classifica anche Simone Mastronardi. Sul traguardo di Gara 2  Mastronardi arriva in 13. posizione davanti a Ciceri che non è andato oltre la 15. : ”Ero partito bene anche oggi – racconta Ciceri - poi però ho perso una marcia e mi hanno passato. Alla fine del primo giro ero settimo ma sono riuscito a rimontare in sesta posizione e mentre attaccavo il quinto questo mi è saltato letteralmente addosso e mi ha staccato sella e una pedana. Ho cercato di continuare come possibile e all'ultimo giro ho cercato di sistemare la sella ma quando mi sono fermato nella zona meccanici il quad si è spento e non c'è stato più verso di farlo ripartire”. Grazie alla buona prestazione del giorno prima in classifica assoluta, al termine delle due Gare sono 10° assoluto Mastronardi e 11° Ciceri.  Quattordicesimo infine, Alessandro Fontanazzi in Gara 2 che in assoluta si conferma 15°.  Nessun problema invece per tutto il week end per il grande protagonista di questo Campionato quell'Edgars Mengelis, pilota lettone ormai francese di adozione, che con il successo di oggi conquista la seconda vittoria consecutiva nell'Europeo e si conferma leader della classifica con punteggio pieno.

Classifica Gara 2: Classifica Gara 2 - Odolo

Classifica Assoluta - Classifica Assoluta - Gara 1+Gara 2