link.png Al PDV 2015 si parla anche italiano


Gli italiani sul podioSalire su quel podio è comunque, e sempre, un successo. Il terzo gradino del podio per i nostri italiani al Pont de Veux, Andrea Cesari, Simone Mastronardi e Mauro Perazzolo ha il sapore dolce della vittoria perchè anche se sul gradino più alto ci sono sempre i francesi, con Romain Couprie in testa, arrivare terzi è una soddisfazione che non si riesce quasi a spiegare.

25 agosto 2015 –  E magari chissà, se la terza manche non fosse stata annullata per colpa della pioggia con la 12 ore trasformata così in una nove ore, forse qualcosa, nella classifica finale, sarebbe anche potuto cambiare visto che la distanza dai secondi classificati, sempre francesi capitanati da Antoine Cheurlin, di un solo giro, si poteva anche colmare.
Ma inutile pensare a quello che non è stato: ora è tempo di festeggiare un terzo posto ottenuto grazie all'impegno di tutti gli italiani presenti che si sono fatti in quattro, nonostante anche un problema ai freni, per ottenere questo risultato.
E non solo i soli a festeggiare perchè anche i Kids hanno ottenuto un successo clamoroso in questa trasferta francese che ha visto ben 39 giovanissimi sulla griglia di partenza. Paolo Galizzi è salito sul secondo gradino del podio, e se non fosse stato fermato dalla direzione gara francese per cinque secondi – per le maniche della sua maglia tirate su, secondo loro, oltre il limite consentito, avrebbe sicuramente lottato ad armi pari per il podio che è stato conquistato da Joao Delgado, pilota portoghese.  
Per il PDV Quad Kenny Contest i nostri italiani hanno conquistato  la 36° posizione con Claudio Arcangeli che precede il team Qui Quo Quad 41° con Diego Paggi e Roberto Palermo.
Bravo anche Matteo Simeoni, che ha comunque ottenuto un terzo posto nella sua categoria, Benjamin – anche se gli organizzatori francesi hanno premiato solo i primi tre della 250 assoluta, senza tener conto delle categorie per le quali vengono premiati sul podio solo i primi assoluti. In classifica figura anche Luca Agnelli, venticinquesimo appunto, della Kids.
Sfortunati invece Monti-Jernejsek, sempre nel Contest, che hanno rotto il loro mezzo così come Pinoli-Rusconi-Cogo.
Nella speciale classifica degli SSV troviamo il nostro Giuliano Gullo 12° assoluto e Fabrizio Pietranera 23° assoluto.