link.png ANDREA CESARI INCASSA L’ARGENTO AL PDV E LE NOSTRE AZZURRE BEN FIGURANO CON I DUE GRADINI PIU’ ALTI


Ben  500 piloti per la neo edizione del “PDV Racing, Mondial du quad”, che ha dato ragione ad Andrea Cesari indiscusso protagonista della manifestazione sulle 4 ruote artigliate,  con il  team Drag’on France  completato da ad altri 2 autorevolissimi piloti  Antoine Cheurlin e Randy Naveaux.

Solo un guasto tecnico non ha permesso al team italo-francese di  scalare il gradino più alto del podio nella “12 ore di Pont De Vaux” scivolando in seconda posizione ma dando lustro e merito al bel Paese. Bravissime anche le nostre italiane presenti alla 32^ edizione  del PDV con Carla Gamboni a scalare il gradino più alto del podio nella Categoria Femminile già riconosciuta dalla Federazione Motociclistica Italiana come “Talento Azzurro”. Altrettanto  significativo è stato il secondo gradino del podio andato alla coppia Beatrice Grola ed  Elena Alercia per la categoria Contest, partite da una 81^ posizione.
Sempre per quanto riguarda la categoria Context , questa volta al maschile,  Majcol Porracin e Nicolò  Roagna hanno ottenuto la 12^ posizione assoluta e l’argento per la categoria a coppie.
Nota di merito anche per il team Wienen Motorsport formato da Paolo Galizzi, Patrick Turrini e  Josh Merrit   che ha visto sigillarsi l’edizione 2018 del PDV con una  23^ posizione nonostante  un importante susseguirsi di guasti meccanici ai mezzi sin dalle qualifiche.  La miglior performance registrata dalla compagine italo-americana è stata nella  4^ manche, della giornata di domenica, con un 9° posto assoluto.
Tra i più giovani, nella categoria Kids 250,  si sono distinti Massimiliano Moro, Paolo Bellante,  Leonardo Cazzulo, Umberto  Caronna e Filippo Goria con i rispettivi piazzamenti: 8^ posizione assoluta per Massimiliano Moro, 15^ posizione per Umberto Caronna mentre  Leonardo Cazzulo si è piazzato al 16° posto, Paolo Bellante ha confermato la 17^ posizione assoluta a chiudere con una 23^ posizione ci ha pensato Filippo Goria.
Per gli UTV Duilio Lornardi ha portato il suo carisma  italiano oltre confine facendosi valere in più occasioni ma costretto a gettare la spugna per un guasto tecnico a pochi passi dalle posizioni di vertice; medesima  sorte anche per Luca Pagani.
Maurizio Perin è stato lo show man della “12 Ore di Pont-de-Vaux” con tanto di Buggy flip, garantendo uno dei momenti di maggior adrenalina e folclore. Non hanno voluto mancare all’appuntamento per eccellenza nel panorama quad gli atleti: Luca Agnelli, Federico Gatti, Michele Marco Monti, Lorenzo Taricco e Ivan Cazzola.
Ufficio Stampa: Attila Pasi
Ph: funoffroad
www.fmiquad.it

IMG_0926 copia.jpg